Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

DIEN CHAN


 
 
Quanto più trascorre il tempo della mia vita, tanto più mi accorgo di amare le cose semplici.
 

Tra queste vi è sicuramente il Dien Chan, una tecnica di guarigione e autoguarigione facile e molto efficace che si basa sulla stimolazione di punti riflessi localizzati sul viso.

 

COS’E’

 

Il Dien Chan è una tecnica riflessologica di origine vietnamita creata circa trent’anni fa dal professor Bùi Quôc Châu. Come in altre tecniche riflessologiche, anche nel Dien Chan si stimolano delle zone e dei punti di riflesso del viso per curare e per prevenire diverse problematiche avviando il processo naturale di auto guarigione dell’organismo. Il Dien Chan è una tecnica terapeutica semplice che viene praticata in sessioni di breve/media durata, durante le quali si può giungere in modo quasi immediato ad ottenere un miglioramento dei dolori in fase acuta. Il Dien Chan ha un largo spettro d’azione e produce ottimi risultati nel trattamento dei più svariati disturbi e problemi in cui va incontro una persona nel corso della sua vita, da quelli di origine organica a quelli di origine energetica. Il dialogo permanente con il ricevente, l’osservazione minuziosa del viso, la combinazione delle tecniche di stimolazione basandosi sugli schemi di riflesso, così come l’utilizzo degli strumenti del Dien Chan, ne fanno una tecnica creativa e dinamica.

 

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

 

I disturbi curabili con la riflessologia facciale sono moltissimi. I risultati si ottengono sia per i malesseri comuni che per quelli più difficili da trattare. Qualche esempio:

 

  • mal di schiena
  • sciatica
  • insonnia
  • problemi alle ginocchia
  • dolori cervicali
  • stress
  • problemi digestivi
  • regolazione della pressione sanguigna
  • ritenzione idrica (massaggio linfo-drenante)
  • mal di gola
  • ansia
  • mal di testa, cefalee
  • allergie
  • ecc...

 

Si tenga ben presente che il Dien Chan non può e non vuole assolutamente sostituire la medicina tradizionale, di fronte a malattie gravi. In questi ultimi casi, la tecnica può però essere un valido aiuto se usata come medicina “complementare” (e quindi non come “alternativa”).

 

LA SEDUTA DI DIEN CHAN

 

La durata della seduta può variare dai 15 ai 30 minuti, a seconda del disturbo. Il cliente viene  fatto sdraiare su un lettino e l'operatore inizia il massaggio riflessologico stimolando i punti interessati con diversi strumenti, fabbricati appositamente, come puntali arrotondati in acciaio o plastica e roulette (NON aghi!)

 

Finita la seduta, è uso dell'operatore consigliare il ricevente di praticare una serie di trattamenti su se stesso, fino al successivo incontro, educandolo ad iniziare a prendersi cura di sé.